Prevenzione del cancro della vescica

La prevenzione del cancro della vescica inizia con noi. Anche se non siamo in grado di controllare la genetica, l’invecchiamento e altre incognite, siamo certamente in grado di controllare le scelte che facciamo ogni giorno e ridurre al minimo il rischio di malattia. Se controlliamo abitualmente le scelte quotidiane e apportiamo modifiche dello stile di vita significative, aumentiamo le probabilità a nostro favore. Tenere lontano il cancro alla vescica comincia in primo luogo prendendo coscienza dei fattori di rischio che ci predispongono alla malattia. Qui di seguito si riportano i maggiori fattori di rischio associati con il cancro alla vescica.

Fattori di rischio per il cancro alla vescica:

  • fumo di sigaretta: il rischio è proporzionale al numero di pacchetti fumati al giorno e il numero di anni di fumo
  • esposizione ad agenti cancerogeni ambientali: coloranti, gomma, pelle, vernice o inchiostro
  • infezioni batteriche delle vie urinarie ricorrenti o croniche
  • calcoli vescicali
  • elevato pH urinario
  • elevata assunzione di colesterolo
  • radioterapia pelvica
  • tumore della prostata, del colon e del retto nei maschi

Fumo di sigaretta

Si ritiene che il fumo di tabacco sia il cancerogeno chimico di per sé più letale, responsabile per almeno il 30 per cento delle morti per cancro. Il fumo è fortemente associato con i tumori del polmone, della testa e del collo, esofago, pancreas, vescica e cervice. Il tabacco può anche agire sinergicamente con altre sostanze, quali alcool, amianto, uranio, e virus, contribuendo allo sviluppo del cancro.

Esposizione ad agenti ambientali

I fattori ambientali associati con il cancro includono l’esposizione alla luce solare, le radiazioni, irritazione o infiammazione cronica, e l’uso del tabacco. I rischi professionali relativi al cancro della vescica sono rappresentati da tossine come tinture, gomma, vernici, amianto, inchiostro e cuoio.

Infezioni urinarie ricorrenti

Le infezioni da malattie sessualmente trasmissibili, pratiche igieniche inadeguate, o non conformità con i trattamenti antibiotici possono irritare e infiammare gli organi dell’apparato urinario, rendendone difficile lo svuotamento.

Calcoli vescicali

Numerose sono le cause dei calcoli vescicali. A volte sono causati da un organo malfunzionante o da un ormone. Tuttavia, la cosa più efficace che possiamo fare per prevenire i calcoli della vescica è quella di scegliere cibi sani e di mantenersi idratati con acqua abbondante.

Elevato pH urinario

Le scelte alimentari inadeguate sono la causa principale di un elevato pH urinario. Il succo di mirtillo e le verdure fresche contribuiscono a rendere meno acido il pH urinario e nei limiti della norma. L’urina è naturalmente acida per proteggerci dagli agenti patogeni microscopici.

Colesterolo alto

I cibi elaborati ad alto contenuto di trigliceridi e ad alto apporto calorico, il poco esercizio fisico, la vita sedentaria, l’obesità e lo stress, tutto questo contribuisce al colesterolo alto. È assolutemente vero il detto: siamo ciò che mangiamo. Consulta un dietista per farti suggerire una dieta sana se il tuo livello di colesterolo è alto.

Utilizzo di strisce reggenti

Una recente ricerca è in corso riguardo all’uso di strisce reggenti per identificare quantità microscopiche di sangue nelle urine. Il sintomo più comune di cancro della vescica è ematuria indolore, o sangue nelle urine. Tuttavia, questo prodotto è ancora in fase di valutazione e test.

In definitiva, il modo migliore per prevenire il cancro della vescica è quello di fare scelte di vita sane e ottimali.

Prenotare un appuntamento con
Dr. David Samadi: