Home
Forum Blog
Dati riguardanti il medico
Oncologia urologica
Prostatectomia
Video
Articoli
Domanda - Risposta
Testimonianze dei pazienti
Informazioni per i pazienti
Instruzioni al paziente
Home Contatti Mappa
Versione stampabile Invia ad un amico | Phone: 1-212-365-5000
English Español Italiano Français Deutsch Hebrew
Cancro alla prostata
Cancro alla prostata
Opzioni chirurghe
Chirurgia robotica Da Vinci
Prostatactomia laparoscopica
Chirurgia robotica
Statistiche sulla Prostatectomia
Sesso dopo una prostatactomia
Domande Frequenti
Domanda - Risposta
Chirurgia Robotica
Terapia Ormonale
Radioterapia
Screening Della Prostata
Cancro Della Vescica
Cancro Della Vescica
Cistectomia Robotica
Prevenzione
Iperplasia Prostatica Benigna
Iperplasia Prostatica Benigna
Laser GreenLight PVP
Testimonianza
 
T. Civetta
Desidero ringraziare con tutto il cuore il dottor David Samadi. Nel mese di ottobre 2008 mi è stato dignosticato un tumore alla prostata. All'età di 43 anni non è facile gestire una notizia di questo tipo, sia sul piano fisico che sul piano psicologico. Mi sono rivolto al dottor David Samadi e dal momento che sono entrato nel suo ufficio, subito ho capito, grazie alla sua positivita` sicurezza e professionalita`, che ero nelle mani giuste.

Il giorno 18 dicembre 2008 mi è stata realizzata una prostactomia robotica. Sono stato operato la mattina ed il giorno dopo sono potuto già tornare a casa. Le cicatrici erano limitate e durante la convalescenza non ho nessun tipo di infezione e non ho sofferto di nessun effetto collaterale.

T. Civetta
more...
All testimonials...
Home | Terapia ormonale - Domande Frequenti
La terapia ormonale è dannosa per il cuore degli uomini

CHICAGO - Un nuovo studio collega la terapia ormonale per il tumore della prostata con un più alto rischio di morte negli uomini più anziani che hanno sofferto di gravi problemi di cuore.
   
La terapia ormonale sopprime la quantità di testosterone prodotta, a sua volta provocando la riduzione dei tumori della prostata o il rallentamento della loro crescita. Il trattamento, che consiste nella somministrazione di iniezioni in un ambulatorio medico, può essere di aiuto adi uomini con malattia in stadio più avanzato se utilizzato in assocazione con la chirurgia o la radioterapia.
   
Ma gli effetti collaterali sono preoccupanti: impotenza, perdita di tessuto osseo, vampate di calore, problemi di memoria, stanchezza ed aumentato del rischio di diabete e malattie cardiache.
   
Per completare il nuovo studio, apparso nel Journal of the American Medical Association di mercoledì, i ricercatori hanno seguito più di 5.000 uomini con carcinoma della prostata non diffuso. Gli uomini, per la maggior parte tra i 60 e 70 anni, sono stati seguiti durante una media di cinque anni.
   
Tutti i pazienti sono stati sottoposti a brachiterapia, un tipo di radioterapia, presso un centro di trattamento dell’Illinois. Nel trenta per cento dei casi sono stati anche sottoposti a terapia ormonale per una media di quattro mesi.
   
Il cinque per cento degli uomini nello studio presentavano precedenti di insufficienza cardiaca o attacco di cuore e 43 di essi sono deceduti. Tra quelli con problemi cardiaci, il trattamento ormonale è stato collegato con un rischio del 96 per cento più elevato di morte, dopo un aggiustamento per altri fattori di rischio.
   
In termini numerici, sui 95 uomini in terapia ormonale che ha avuto anche una storia di gravi problemi di cuore, 25 sono morti, e sui 161 uomini non in terapia ormonale, che aveva anche precedenti di problemi cardiaci, 18 sono morti.
   
"I nostri risultati dovrebbero aumentare la consapevolezza circa la possibilità di danni causati dalla terapia ormonale per gli uomini con malattie cardiache pre-esistenti", ha detto l'autore il Dott. Akash Nanda del Harvard Radiation Oncology Program di Boston.
   
Lo studio è stato di natura osservatoria, cioè agli uomini è stato permesso di scegliere il loro trattamento insieme al medico, invece di assegnargli in maniera casuale un trattamento piuttosto che un altro. Tale approccio è meno rigoroso e significa che la morte del paziente potrebbe essere stata causata da fattori diversi dalla terapia ormonale. Il numero ridotto di decessi richiede inoltre ulteriore ricerca.
   
Ma le conclusioni si allineano con studi precedenti che hanno dimostrato che gli uomini malati non beneficiano della terapia ormonale quando questa è aggiunta alla radioterapia. Inoltre la terapia ormonale impiegata da sola negli uomini più anziani è stata collegata a un rischio leggermente maggiore di morte.
   
"Per coloro che hanno seguito la casistica sul campo, questo non è affatto sorprendente," ha detto il Dott. Stephen Freedland, uno specialista del cancro della  prostata Della Duke University che non è stato coinvolto nello studio.
   
Freedland ha affermato che anche se alcuni pazienti traggono beneficio dalla terapia ormonale, essa è pericolosa nei pazienti per cui non è indicata. I farmaci possono aumentare la resistenza all'insulina ed aumentare il colesterolo. Inoltre aumentano il grasso corporeo.
   
Ha paragonado tutto questo all’opposto delle sostanze dopanti che alcuni atleti hanno assunto: "Basta togliere i muscoli e metterci il grasso".
   
In alcuni uomini, il trattamento di blocco ormonale, a volte chiamato castrazione chimica, è offerto come primo passo prima della brachiterapia per ridurre le dimensioni della prostata. Nello studio, i farmaci somministrati sono stati iniezioni di goserelin leuprolide o in combinazione con bicalutamide orale o flutamide.
   
Il trattamento costa circa 1.400 dollari al mese.
   
Lo studio è stato finanziato dal Brigham and Women Hospital e del Dana-Farber Cancer Institute di Boston.

Carla K. Johnson
Associated Press
25/08/2009


Home  •  Contatti  •  Mappa  •  Forum  •  Blog
Dati riguardante il medico  •  Ocologia Urologica  •  Stampa  •  Video & Audio  •  Liberatoria legale del sito
Informazioni per i pazienti  •  Instruzioni al paziente  •  Domanda-Risposta
Domanda - Risposta  •  Chirurgia Robotica  •  Terapia Ormonale  •  Radioterapia  •  Screening Della Prostata
Cancro alla prostata   •  Opzioni chirurghe  •  Chirurgia robotica Da Vinci  •  Prostatactomia laparoscopica   •  Chirurgia robotica  •  Sesso dopo una prostatactomia
Iperplasia Prostatica Benigna  •  Laser GreenLight  •  Cancro della vescica  •  Cistectomia Robotica
DAVID B. SAMADI, M.D.
Primario di Urologia, Capo della Chirurgia Robotica presso L'Ospedale Lenox Hill Professore di Urologia presso la Facoltà di Medicina Hofstra North Shore-LIJ
485 Madison Ave. (between 51st-52nd street), 21st floor, New York, NY 10022
Tel: 1-212-365-5000 | Fax: 1-646-692-6744
Copyright © 2005-2017, David B. Samadi, M.D.